Itinerario “Città del Rinascimento” – alla scoperta dell’Addizione Erculea. Cominciamo la nostra visita  dalla dimora rinascimentale della famiglia d’este, il Castello di San Michele. Dal Castello si ammira la grandiosità del Corso Ercole I d’Este, fulcro dell’Addizione Erculea a metà della quale si staglia il Quadrivio degli Angeli.

La città del rinascimento

Qui troviamo il Palazzo dei Diamanti, così chiamato per via delle oltre 8.000 pietre a forma di diamante che ne coprono le due facciate.
Si prosegue verso la Porta degli Angeli alla scoperta delle mura difensive.

Il percorso continua portandoci al Tempio di San Cristoforo alla Certosa, costruito fra il 1452 e il 1461 dal duca Borso, con la sua mole incontrastata e i suoi dipinti rappresentano la memoria storica e spirituale del rinascimento.

Per terminare infine all’ampia Piazza Ariostea che prende il nome dalla statua del poeta Ludovico Ariosto che su di una colonna sembra proteggerne la storia.

Piazza Nova Ferrara

Realizzata nel 1499 con il nome di Piazza Nova, nel progetto rossettiano doveva essere il luogo del mercato cittadino.

La piazza oggi è un punto di ritrovo e di incontro ed inoltre nell’ultima domenica di maggio ospita il Palio di Ferrara, considerato tra i più antichi del mondo.

Ferrara è inserita nella lista del patrimonio mondiale dell’ UNESCO come Città del Rinascimento e prima città moderna d’Europa.

Usata come set cinematografico da vari registi qui si sono realizzate alcune riprese del capolavoro di Giorgio Bassani, Il giardino dei Finzi-Contini, di Vittorio De Sica.

Prenota la tua visita guidata

Scroll Up
WhatsApp chat